SOL: SITUAZIONE CRITICA SENZA PIANO OLIVICOLO NAZIONALE

Lunedì 16 Aprile 2018 17:58
Stampa PDF
IMG-4029Al via oggi, a Verona, l’edizione 2018 di Sol&Agrifood, evento che si svolge in contemporanea con Vinitaly. Unaprol parteciperà alla manifestazione con un vasto programma di iniziative: degustazioni guidate, demo food e convegni che mirano a valorizzare un settore di grande tradizione, fondamentale per l’agroalimentare. In Italia, infatti, l'ulivo è presente su oltre 1 milione di ettari di terreno coltivato con il record di cultivar (oltre 500) e il maggior numero in Europa di oli extravergine a denominazione. “E’ una vetrina importante per l’olio italiano, un’occasione per avvicinare i consumatori a quello che è un vero e proprio alimento, le cui proprietà salutistiche sono spesso sottovalutate e non adeguatamente conosciute - spiega David Granieri, presidente di Unaprol – Si tratta di un momento di incontro e confronto, tra istituzioni, produttori e consumatori che arriva in un periodo difficile per il settore, duramente provato per il gelo dello scorso febbraio che ha causato danni alla filiera per oltre 120 milioni di euro. Anche per questo è fondamentale che venga rifinanziato al più presto il piano olivicolo nazionale”.
“L’Italia possiede un patrimonio di biodiversità unico con caratteristiche irraggiungibili dagli EVO di altri Paesi, per questo, purtroppo, è anche il più emulato nel mondo - sottolinea Pietro Sandali, direttore di Unaprol - Ormai da anni evidenziamo un aspetto determinante nelle campagne di marketing: puntare sulla distintività dei prodotti per valorizzare le qualità organolettiche delle cultivar e il loro legame con il territorio”.





Siete qui:   HomeStampaComunicati StampaSOL: SITUAZIONE CRITICA SENZA PIANO OLIVICOLO NAZIONALE