GLI SCENARI FUTURI DELL’OLIO EVO ITALIANO

Lunedì 07 Maggio 2018 08:21
Stampa PDF
cibus2-870x450Proclamata nel 2015 dall’Unesco ‘Città Creativa per la gastronomia’, Parma sarà per quattro giorni il centro di riferimento per l’agroalimentare. Dal 7 al 10 maggio, infatti, la città emiliana ospiterà la 19a edizione di Cibus, manifestazione internazionale che mira a valorizzare le eccellenze italiane e a essere punto di incontro e dialogo su temi di stretta attualità e prospettive future del settore. Unaprol parteciperà al Cibus (Padiglione 7 - D63) con alcune iniziative finalizzate alla promozione della produzione olivicola e all’incontro tra aziende e buyers italiani ed esteri.Martedì 8 maggio, alle ore 11 (presso lo spazio Mipaaf – padiglione 3, stand E 068), si svolgerà una degustazione guidata degli oli EVO, in collaborazione con l’agenzia ICE, per spiegare i corretti abbinamenti e le proprietà salutistiche dei prodotti provenienti da diverse regioni. Mercoledì 9 maggio, alle ore 13.30 (spazio Mipaaf), in collaborazione con Federolio, si terrà un workshop per analizzare “Gli scenari attuali e futuri dell’olio extra vergine di oliva italiano”. Previsti anche una serie di Cooking show (tutti i giorni alle ore 10, 11.30, 13, 14.30, 16 nel Padiglione 7 - D63) con gli agrichef che serviranno piatti tipici realizzati con gli oli extra vergine di oliva tracciati di Abruzzo, Campania, Lazio, Molise, Puglia, Sicilia, Toscana e Veneto.

pdfScarica il programma Unaprol a CIBUS 2018.pdf





Siete qui:   HomeStampaComunicati StampaGLI SCENARI FUTURI DELL’OLIO EVO ITALIANO