ENOLIEXPO, UNAPROL: “EXPORT, LE STRATEGIE PER RILANCIARE IL SETTORE”

Giovedì 21 Febbraio 2019 13:30
Stampa PDF
Visual enoliexpo 2019Come si costruisce un export vincente nel settore olivicolo? In che modo si può contrastare la concorrenza sempre più agguerrita degli altri Paesi? Che incidenza avranno nella valutazione di conformità degli oli le nuove regole, introdotte a dicembre, che prevedono limiti più severi sul Clorpirifos? Qual è il potenziale rischio che deriva dei residui di fitofarmaci?

Di questo si discuterà domani, 22 febbraio, a Bari, nel corso del convegno “Olio Evo di qualità per un export vincente – L’incidenza dei residui e le variazioni sul clorpirifos”, in programma alle ore 14.30 nell’ambito della manifestazione Enoliexpo (Nuova Fiera del Levante - sala San Nicola).
All’evento, organizzato da Unaprol – Consorzio olivicolo italiano, parteciperanno Savino Muraglia, presidente Coldiretti Puglia; David Granieri, presidente Unaprol; Maurizio Forte, direttore Ufficio ICE di New York; Maurizio Servili, docente di Scienze e tecnologie alimentari presso l’Università di Perugia; Angela Savino, Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari. “Il tema dell’incontro nasce da un dato tristemente attuale: negli ultimi due mesi il settore olivicolo italiano ha perso ulteriori quote di mercato, circa il 4%, a vantaggio dei concorrenti – spiega David Granieri – Occorre una riflessione seria, ma soprattutto servono interventi immediati e concreti da parte del governo”.





Siete qui:   HomeStampaComunicati StampaENOLIEXPO, UNAPROL: “EXPORT, LE STRATEGIE PER RILANCIARE IL SETTORE”