MIPAAFT: “OLIO EXTRAVERGINE CON PIU’ QUALITA’ E’ GARANZIA PER CONSUMATORE”

Mercoledì 17 Aprile 2019 15:25
Stampa PDF
olio cu piE’ in programma oggi pomeriggio, presso il Ministero delle Politiche Agricole, una riunione tra tecnici, associazioni e rappresentanti della filiera olivicola per la presentazione dei report sul panel test e per approfondire la proposta lanciata lo scorso 31 gennaio da Unaprol – Consorzio olivicolo italiano, relativa alla revisione dei parametri della categoria merceologica olio extravergine d’oliva.

“Il nostro obiettivo è quello di aumentare la qualità oggettiva del prodotto a garanzia del consumatore. Per questo abbiamo chiesto di abbassare il livello di acidità dallo 0,8% allo 0,5% e una mediana del fruttato superiore a 2 – spiega David Granieri, presidente di Unaprol – Attualmente nella categoria olio extravergine d’oliva rientrano prodotti profondamente diversi, dobbiamo far capire che un olio con un livello di acidità 0,8% non può essere considerato un extravergine. E’ una battaglia culturale, fondata sulla qualità e sulla trasparenza, per cambiare una regolamentazione sbagliata e anacronistica. Negli ultimi anni si è discusso molto sul panel test, che funziona benissimo e rimane un pilastro per il settore, senza capire che il problema sono le regole inadeguate”.

 





Siete qui:   HomeStampaComunicati StampaMIPAAFT: “OLIO EXTRAVERGINE CON PIU’ QUALITA’ E’ GARANZIA PER CONSUMATORE”