SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE PILASTRO PER L’OLIVICOLTURA

Mercoledì 08 Maggio 2019 00:00
Stampa
sostSi è svolto questa mattina, mercoledì 8 maggio, il convegno “Circular Economy per la sostenibilità e il miglioramento delle performance ambientali del comparto oleario” promosso dall’Unaprol – Consorzio olivicolo italiano, all’interno dell’area di 1.100 mq allestita presso #TuttoFood.

Obiettivo dell’iniziativa: presentare i risultati di un lavoro finalizzato all’efficientamento energetico dei frantoi e alla valorizzazione sia dei residui della coltivazione (potature) sia della produzione olearia (sanse) attraverso un impianto per la gassificazione delle biomasse.

I tecnici hanno spiegato i benefici che derivano da questo processo, dai vantaggi sotto il profilo della sostenibilità ambientale alla riduzione considerevole dei consumi elettrici e termici, dal recupero dei sottoprodotti all’abbattimento dei costi di smaltimento dei residui.

“E’ importante riuscire a chiudere il ciclo produttivo e valorizzare i sottoprodotti – spiega David Granieri, presidente Unaprol – Riuscire a coniugare riduzione dei consumi e dell’impatto ambientale deve essere una priorità per l’olivicoltura del futuro. Sostenibilità significa anche tutelare la biodiversità dell’agroecosistema e difendere il paesaggio”.