IGP OLIO DI PUGLIA OPPORTUNITA’ PER VALORIZZARE SETTORE

Martedì 30 Luglio 2019 16:05
Stampa PDF
IGP PUGLIALa pubblicazione oggi nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea della domanda di registrazione della denominazione comunitaria IGP Olio di Puglia è un passo importante nel processo di valorizzazione del comparto olivicolo italiano. La produzione di olio extravergine Dop/Igp è ancora bassa in Italia, circa il 3% del totale in quantità che raggiunge il 6% in termini di valore (dati Ismea 2019).

 “Percentuali che non corrispondono alle potenzialità di un settore che per vincere la sfida sul mercato deve puntare su qualità e distintività - spiega David Granieri, presidente Unaprol, Consorzio olivicolo italiano - Il riconoscimento della denominazione è uno strumento che va a vantaggio delle aziende aggiungendo valore e aumentandone la competitività. L’Italia con 46 oli extravergine certificati è leader in Europa, seguita da Grecia e Spagna che vantano 29 riconoscimenti a testa. Il brand IGP olio di Puglia è un’importante opportunità, da tempo sollecitata dal territorio. Il disciplinare dimostra chiaramente che la direzione scelta è quella della qualità in una regione che fornisce circa il 50% dell’olio italiano. L’obiettivo è garantire migliori condizioni di reddito agli olivicoltori”.





Siete qui:   HomeStampaComunicati StampaIGP OLIO DI PUGLIA OPPORTUNITA’ PER VALORIZZARE SETTORE