Salotto dell’Olio Unaprol da' impulso a filiera corta

Venerdì 28 Settembre 2012 12:09
Stampa PDF

cibi ditaliaRoma -  Non fumare almeno 30 minuti prima dell’assaggio. Niente profumi, saponi o cosmetici vari. A digiuno da almeno un’ora prima dell’assaggio. Sono le regole base per predisporsi all’assaggio di olio extra vergine di oliva. Le ricevono i consumatori che si rivolgono al salotto degli oli di Unaprol presso Cibi d’Italia,  la manifestazione di Coldiretti che si svolgerà fino a domenica 30 settembre nel Circo Massimo a Roma.

Nel salotto degli oli di Unaprol le imprese dell’alta qualità certificata della filiera agricola I.O.O.% italiana F.A.I., incontrano i consumatori per consolidare un rapporto di fiducia con produzioni di alto pregio che offrono garanzia di salubrità e di tracciabilità.

Due degustazioni guidate al giorno dalle 11 alle 12 al mattino e dalle 18 alle 19 nel pomeriggio.  La sera l’Aperivolio, aperitivo a base di oli extra vergine di oliva italiani.

A poche settimane dall’avvio delle operazioni di raccolta cresce l’interesse per un prodotto fortemente distintivo che nel vissuto dei consumatori italiani viene interpretato e riconosciuto come il prodotto simbolo del made in Italy nel mondo.

Al momento non vi sono stime precise sulle previsioni di produzione della prossima campagna, “ma gli italiani - ha riferito il presidente Massimo Gargano -  faranno il pieno di salute perche gli oli – complici le alte temperature – si presenterà con meno aromi, ma sarà ricco di sostanze fenoliche bioattive; cioè avrà più antiossidanti”.

In Italia si producono mediamente 500mila tonnellate di olio di oliva vergine in generale. Oltre i due terzi sono extra vergine. Il nostro Paese detiene la maglia rosa in Europa per il numero di DOP. Sono 42 gli oli DOP + una IGP che possono fregiarsi di questo ambito riconoscimento comunitario che sul mercato esercita un’importante leva di differenziazione nei confronti dei consumatori. Circa 600 le filiere tracciate da Unaprol che rappresentano oltre il 90 per cento di tutte le filiere  tracciate in Italia.

“Quello dell’olio è un mondo che unisce diversi interessi economici – afferma Pietro Sandali direttore generale di Unaprol; ed è anche una realtà che con un valore di circa 2miliadi di Euro alla pianta è in grado di riaccendere il motore dell’economia dei territori italiani. Cibi d’Italia  - ha concluso - ha proprio questo obiettivo: vincere la crisi”. 

Nel salotto degli oli di Unaprol saranno ospiti domenica mattina 30 settembre alle 11,00 Jury Chechi e Antonio Rossi. I due campioni olimpionici offriranno una testimonianza sull’uso dell’olio extra vergine di oliva come punto di equilibrio di una sana e corretta alimentazione.


pdfScarica l'invito

Roma, 28 settembre ’12    

 

·         LE CIFRE DEL SETTORE

 

·         Produzione                            500mila tonn.            

·         Consumi                                700mila tonn.

·         Nel 2011                                produzione a 480mila tonn.  – 6% rispetto al 2010

·         Regioni più olivicole             Puglia 166mila tonn; Calabria 161mila tonn; Sicilia 51mila tonn.

·         Bilancia                                  2011 attivo di 29 mln di € + 4% in volume e + 2% in  valore

·         Import 2011                          625mila tonn. di cui 76% oli vergini

·         Export 2011                           400mila tonn. circa








Siete qui:   HomeStampaComunicati StampaSalotto dell’Olio Unaprol da' impulso a filiera corta